Terza Fascia ATA: Uil Scuola denuncia nodi irrisolti. Aggiornamento: visualizzazione graduatorie provvisorie ATA dal 16 luglio.

Dal 16 luglio gli Uffici autorizzeranno la visualizzazione delle graduatorie provvisorie ATA terza fascia, grazie ad un apposito collaudo interno. Le graduatorie saranno così visibili a tutti gli interessati, lo ha comunicato ieri il Ministero.

Terza Fascia ATA: la Uil denuncia nodi irrisolti

Troppi dubbi e troppi nodi irrisolti sulla criticità di gestione delle domande di terza fascia del personale ATA: è quanto è emerso ieri dall’incontro tra il Ministero e le Organizzazioni Sindacali.

Per Giancarlo Turi e Pasquale Raimondo di Uil Scuola la criticità maggiore riguarda le domande di inclusione nelle graduatorie di istituto inoltrate senza l’indicazione delle sedi di destinazione.

L’Amministrazione si riserva di trovare soluzioni solo per coloro che erano già presenti nel triennio precedente e non per i nuovi inserimenti. La scelta delle 29 sedi interesserà dunque soltanto coloro che erano già presenti nelle graduatorie e che, per disattenzione o difficoltà, non hanno importato le sedi già scelte nel 2018. A loro potrebbe essere data la possibilità di confermare le scuole del triennio 2018/21.

Per Uil Scuola invece :

“ Tutti gli aspiranti devono poter inserire le sedi in quanto il sistema, sia durante la fase di compilazione che di inoltro della domanda, non comunicava nessuna anomalia neanche mediante una semplice finestra di “alert”, inducendo così migliaia di aspiranti all’inoltro dell’istanza anche in presenza di una parziale compilazione della stessa”. 

L’errore dunque a monte, in sede di caricamento della domanda, l’Amministrazione chiarirà a breve la propria posizione anche su questo punto. Nel frattempo Uil Scuola chiede una moratoria per sanare tutti gli errori frutto anche di un sistema informatico impreciso che,  peraltro,  per i candidati ha rappresentato un’autentica e assoluta novità. 

Per l’Amministrazione non  vi è alcuna possibilità  per ciò che riguarda altri errori, a meno che non si tratti di errori cosiddetti materiali per i quali si può fare richiesta di correzione alla scuola capofila entro 10 giorni dalla pubblicazione delle provvisorie.

“Non è accettabile – fanno sapere da Uil Scuola–  che, pur in presenza di servizi dichiarati in domanda, essi non vengano valutati per tutti i profili, per il solo fatto che il candidato abbia scelto in un profilo l’opzione conferma anziché aggiornamento”.

Infine, Uil Scuola denuncia l’impossibilità della visualizzazione delle posizioni degli aspiranti inseriti in terza fascia nelle provincie in cui sono state pubblicate le graduatorie provvisorie.  

Per quanto riguarda poi le immissioni in ruolo del personale ATA si attende ancora l’autorizzazione da parte del MEF.

A breve saranno disponibili per gli Uffici Scolastici Regionali le funzioni per il controllo delle posizioni. L’Amministrazione auspica la conclusione delle procedure entro la prima decade di agosto.

Il nostro sindacato si dichiara sin d’ora pienamente disponibile a sostenere, anche in sede giudiziale, le rivendicazioni dei lavoratori che fossero eventualmente pregiudicati da un comportamento omissivo da parte dell’Amministrazione.

Graduatorie ATA terza fascia Avvisi Uffici provinciali

Graduatorie ATA terza fascia: gli Uffici scolastici provinciali iniziano a emanare gli avvisi con la data di pubblicazione delle provvisorie. Dal 15 luglio la prenotazione delle definitive. Entro dieci giorni dalla pubblicazione delle provvisorie è possibile presentare reclamo (scarica il nostro modello) e far correggere gli errori materiali.

Dal 15 luglio la prenotazione delle graduatorie definitive. Prima delle definitive devono essere decisi i reclami e corretti gli errori materiali entro 10 giorni dalla pubblicazione delle provvisorie.

Cremona 12 luglio