Certificazione Unica, si alla rettifica del modello

Nelle scorse settimane c’era stato un errore da parte di NoiPA per quanto riguarda le Certificazioni Uniche.

Ricordiamo che l’ultima CU era stata resa disponibile da NoiPA ma il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) ha comunicato quanto segue:

 â€œSono in corso le operazioni di pubblicazione di messaggio nell’area privata degli amministrati coinvolti nella nuova emissione di CU”.

Il NoiPA informa che chi ha dovuto elaborare di nuovo la Certificazione Unica, in sostituzione della prima, sarà soggetto a un conguaglio fiscale a debito e all’adeguamento del valore delle addizionali, che sono stati già applicati sulla mensilità di settembre 2021. Questo intervento riguarda solo il personale con adesione alla previdenza complementare o ritenute per assicurazioni, con contribuzione a carico del datore di lavoro, nell’anno 2020.

Grazie ad un accordo tra NoiPA e l’Agenzia delle Entrate, gli amministrati, che hanno già presentato la dichiarazione dei redditi, modello 730 o Redditi PF, potranno così rettificare la propria dichiarazione seguendo le specifiche modalità in relazione ai singoli casi.

Le rettifiche riguardano: il 730 se si è presentato attraverso un Caf, a tal proposito il nuovo modello corretto del 730 andrà trasmesso, a partire dal 29 ottobre, sempre tramite Caf.

Anche nel caso in cui il 730 sia stato presentato con dichiarazione precompilata, sempre a partire dal 29 ottobre l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile un Modello correttivo di 730 già trasmesso,  aggiornato con i dati della nuova Certificazione Unica, che potrà essere inviato attraverso il medesimo canale.

Per chi avesse invece presentato la Dichiarazione dei Redditi PF,  tramite Caf o professionista abilitato potrà, entro la data del 30 novembre e tramite Caf, trasmettere la Dichiarazione dei Redditi PF integrativa con i dati della nuova CU.

Invece per coloro i quali hanno trasmesso la Dichiarazione Redditi PF però attraverso la dichiarazione precompilata, sempre a partire dal 29 ottobre l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile il modello Redditi correttivo della Dichiarazione dei Redditi PF già trasmesso, aggiornato con i dati della nuova Certificazione Unica. Che, anche in questo caso potrà essere inviato attraverso il medesimo canale.

Coloro che non hanno ancora presentato la dichiarazione dei redditi e che intendano farlo potranno invece: presentare il Modello 730 entro la data del 30 settembre utilizzando la nuova certificazione unica presente nella propria area privata. Oppure presentare la dichiarazione PF entro la data del 30 novembre, sempre utilizzando la nuova certificazione unica presente nella propria area privata.